Servizio e degustazione

Una birra può essere ordinata di corsa per placare la sete, ma al di fuori di questa situazione d’”emergenza”, la fase di degustazione della bevanda può essere anche considerata una specie di “viaggio nel gusto”.

1) Preparare il bicchiere

Per ogni tipo di birra ci vuole il bicchiere adeguato, perfettamente pulito e sgrassato. Per le birre di tipologia Pils, Lager e Blanche risciacquare il bicchiere prima del servizio. Per le birre ad alta fermentazione il bicchiere deve essere perfettamente asciutto.

2) Temperatura di servizio

Noterete nelle schede tecniche delle singole birre che ognuna ha una sua temperatura di servizio, caratteristica che varia a seconda della tipologia di birra.

3) Servire la birra

Le birre inglesi, tedesche e belghe si servono in modo diverso tra loro. Si consiglia di servire la birra belga in bottiglia tenendo inizialmente il bicchiere inclinato di 45°, versare con delicatezza, poi raddrizzare il bicchiere e versare con maggiore decisione per ottenere una perfetta formazione di schiuma. La birra rifermentata in bottiglia va versata solo in parte, poi si agita dolcemente la bottiglia, con movimenti circolari, in modo che i lieviti depositati sul fondo si mescolino con la rimanente parte di birra e vengano serviti in modo ottimale. E’ molto importante servire la birra con la giusta dose di schiuma (circa 3-4 cm) poichè la preserva da impurità mantenendola fresca con tutti i suoi profumi ed aromi.

illust1 illust2 illust3

4) Dopo il servizio

– Osservare il colore, la persistenza della schiuma e la frizzantezza.
– Odorare per percepire i profumi sprigionati e le sensazioni olfattive (ondeggiare lentamente il bicchiere per percepirli al meglio).

– Degustare aspettando qualche secondo senza deglutire. Avvertirete il dolce del malto sulla punta della lingua, il salato dell’ acqua ai lati, l’ acidità vicino alla punta, il fruttato in fondo e l’ amaro del luppolo alla fine.